Il Sistema trentino  della Ricerca e dell'Innovazione

Il Sistema Trentino della Ricerca Innovazione identifica uno degli assi strategici su cui si è maggiormente sviluppato l’esercizio dell’autonomia provinciale, attraverso:

  • un processo di attenzione storica alla dimensione della ricerca di alto livello
  • uno sforzo costante di coordinamento e intermediazione tra i suoi promotori e utilizzatori
  • una riforma legislativa in più tappe accompagnata da cospicui investimenti attualmente pari al 1,86%
  • organismi e criteri di valutazione conformi all'evoluzione del Sistema 

La strategia provinciale per lo sviluppo so­ciale ed economico territoriale si fonda su ricerca e innovazione.
Parole declinate in progetti concreti, che rendono il Sistema Trentino della Ricerca e dell'innovazione un punto di riferimento nazionale e internazionale.

I Principali attori

Il Trentino sa fare rete: il territorio può contare su un articolato numero di realtà di ricerca e innovazione pubbliche e private.
Tra queste troviamo  l’Università degli Studi di Trento ,  le Fondazioni Edmund Mach  (FEM),Bruno Kessler  (FBK) e Hub Innovazione Trentino (HIT) e il Museo della Scienza (MUSE ).
Gli addetti alla Ricerca e Sviluppo (R&S) per 1000 occupati in Trentino nel 2018 erano 16,2 mentre per l'Italia il dato è di 13,6. 

__________________

In Trentino chi Ricerca Cresce...(Link per scaricare la brochure della Ricerca in Trentino )
o clicca nell'immagine qui sotto per sfogliare la brochure online

__________________

La ricerca e l'innovazione in Trentino si avvalgono di importanti investimenti pubblici e privati e politiche strutturali di lungo corso.
Alcuni dei campi di eccellenza scientifica e tecnologica del nostro territorio sono:

  • Intelligenza artificiale, scienze computazionali e scienze dell'informazione quantistica;
  • Agroalimentare, biotecnologie verdi, valorizzazione delle risorse naturali e biodiversità del territorio;
  • Energia, bioconversione dei residui per fini energetici e tecnologie per i cambiamenti climatici;
  • Robotica, microsistemi e sensoristica avanzata;
  • Scienze della vita, medtech, medicina preventiva e bioinformatica;
  • Scienze umane e sociali.

Le modalità di intervento pubblico sono principalmente normate dalla Legge provinciale n. 14 del 2 agosto 2005, riferita alla ricerca pubblica e dalla Legge provinciale sugli incentivi alle imprese (Legge provinciale 13 dicembre 1999 n. 6) relativa agli interventi nel settore della della Ricerca Industriale.